INCONTRI INFORMATIVI DI SERA – 7 GENNAIO 2022 – BRUSAFERRO: DRASTICO PEGGIORAMENTO DELLA PANDEMIA

Il report settimanale dell’Istituto Superiore di Sanità è pesante:  la corsa del virus in Italia non si raffredda e fa registrare, questa settimana, un “drastico peggioramento” – spiega il presidente dell’Iss Silvio Brusaferro – con un nuovo balzo dell’indice di trasmissibilità Rt, che sale a 1,43 da 1,18, mentre l’incidenza raggiunge un valore più che doppio rispetto a 7 giorni fa passando da 783 a 1669 casi per 100mila abitanti. Questo complica e aumenta il carico sugli ospedali, mentre le Regioni in fascia gialla salgono a 15 con 4 nuovi ‘ingressi’: sono Toscana, Emilia Romagna, Abruzzo e Valle d’Aosta che, con l’ordinanza firmata oggi dal ministro della Salute, passano al giallo da lunedì. Il quadro che emerge dal monitoraggio segnala che il tasso di occupazione in intensiva è salito al 15,4%, mentre quello in area medica ha raggiunto il 21,6%. Questi dati, spiega il direttore della Prevenzione del ministero della Salute Gianni Rezza, “mostrano che Omicron, sebbene in parte meno virulenta, è una variante estremamente contagiosa ed è bene rallentarne la corsa, mantenendo comportamenti prudenti e soprattutto effettuando il richiamo vaccinale per prevenire le forme più gravi di malattia”.

Nelle ultime 24 ore in Italia si sono registrati 108.304 nuovi casi di Covid a fronte di 492.172 tamponi effettuati (giovedì i contagi erano stati 219.441 su 1.138.310 test). Il tasso di positività si attesta al 22%, in aumento rispetto al 19,3% del giorno precedente. Lo riporta il ministero della Salute, secondo cui i morti sono 223, che portano il totale dei decessi dall’inizio della pandemia a 138.697. Guarite 27.582 persone. 

Stando al bollettino diffuso dal ministero della Salute, sono 1.499 i pazienti in terapia intensiva in Italia, 32 in più nelle ultime 24 ore nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 120. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono complessivamente 14.591, ovvero 764 in più rispetto a ieri. 

In Lombardia, a fronte di 74.926 tamponi effettuati, sono 18.667 i nuovi positivi (24,9%). I ricoverati in terapia intensiva sono 234 (+5 in 24 ore), i ricoverati non in terapia intensiva salgono a 2.624 (+105).  I decessi per Covid sono stati 59 per un totale complessivo che raggiunge i 35.345 morti per Covid in Lombardia. I dati per province: Milano: 6.384 di cui 3.067 a Milano città; Bergamo: 1.837; Brescia: 2.161; Como: 1.078; Cremona: 447; Lecco: 340; Lodi: 290; Mantova: 345; Monza e Brianza: 1.632; Pavia: 650; Sondrio: 709; Varese: 2.165.